Compendio

bozza mappa elavistol 1116

LE CRONACHE DEL TACCO V CAMPAGNA
L’IMPERO DI NOVALUNA

Prefazione: Le vicende del gioco si svolgono nell’Impero di Novaluna, che comprende gran parte delle terre emerse e conosciute di Edreia. Si tratta di un tipico mondo fantasy medievale. Esistono magia e alchimia (stregoneria), gli dei permettono concretamente ai propri chierici di realizzare miracoli, e il sistema di governo è fondato sul classico vassallaggio feudale. Non manca la tecnologia (stile steampunk) che però segue una credenza finora bandita nell’Impero. La razza principale, comunque, è quella umana, ma non mancano piccole e grandi comunità di razze amichevoli (elfi, felinidi, folletti, ecc..) e di razze più ostili (pelleverde, elfi oscuri, ecc..).

Novaluna in effetti corrisponde geograficamente ed urbanisticamente a gran parte dell’Europa, del Nord Africa e del Medio Oriente, con Elavistol che coincide con l’Italia, e di questo il Granducato del Tacco con la Puglia. Questo mondo, però, nel nostro gioco diviene nuovo ed originale, con Dei e credenze particolari, personaggi ed istituzioni originali, che lo rendono terra epica di favolose avventure.

L’anno in cui si svolgono le vicende è il 1118-1119 anno di Tessa.

Organizzazione Geopolitica

Novaluna è un impero retto per più di mille anni dalla casata dei Lamargentea.

Dopo secoli iniziali di guerre e soprattutto annessioni tramite unioni di sangue tra reggenti, l’Impero di Novaluna ha garantito dal 400 a.t. un regno di relativa pace e giustizia attraverso il Codice e attraverso le sue istituzioni.

Nel Codice si conferma la centralità delle Gilde di Novaluna, che hanno sede nel Palazzo volante di Biancofiore. Sulla terra ferma le Gilde accolgono i loro aspiranti cadetti nei propri Presìdi.

Inoltre viene confermato il sistema feudale, improntato sulla integrità e sull’onore cavalleresco. Nei boschi e sui cammini gli Unicorni garantiscono la tranquillità, mentre nei borghi la giustizia è amministrata da coloro che vengono insigniti dalla Corona come appartenenti alla Dimora dei Lucenti.

Il male, demoniaco, oscuro o non-morto, pareva del tutto sconfitto, sebbene sempre vigile è stata l’azione di controllo della santa Inquisizione del Drago.

Razze Mortali

Il Regno di Novaluna è retto dalla razza di gran lunga più diffusa su queste terre:

Le altre razze che governano i vari territori, sempre sotto il Regno, sono comunque unite in un Concilio delle Razze. Queste sono:

Razze ostili al Regno (quindi non giocabili se non con approvazione masteriale), ma in esso presenti sono:

Culti e Religioni

Il Nuovo Regno di Novaluna ha unito i culti delle due regioni, glorificando Tessa come nuova dea Madre.

Il nuovo Pantheon vede Tessa, madre degli Dei, sposa del dio dei Draghi Suna. Gli altri cinque dei sono divisi tra gli dei anziani (Hav e Sastria) progenitori di Tessa, e le divinità sorelle alla Dea Madre (Tara, Torvo e Nefyx). Più nello specifico le Divinità del Culto ufficiale sono:

  • Tessa (Madre della Terra e degli Dei, Domini: Natura, Armonia, Autorità)
  • Suna (Dio dei Treiani, domini: Draghi, Sacrificio, Esorcismo)
  • Sastria (Antica Dea dei Cieli, Domini: Cielo, Protezione, Forze Arcane)
  • Tara (Dea fanciulla, Domini: Vita, Luce, Purezza)
  • Hav (Antico Dio dei Mari, domini: Guerra, Mare, Giustizia)
  • Torvo (Dio dell’Ombra, Domini: Ombra, Illusione, Vendetta)
  • Nefyx (Dio Lupo, Domini: Luna, Natura Selvaggia, Fratellanza)

Altre divinità di Razze (la maggior parte ostili) sono:

  • Talos (Dio dei Pelleverde)
  • Sitrix (il Dio Drago dei Draconici)
  • Thirza (la Dea Ragno degli Elfi Oscuri)
  • Treenix (la Dea Lince dei Felinidi)
  • Yyik (il Dio dei Rattidini)

Infine Divinità opposte a Tessa, con le loro congreghe di adoratori o fanatici sono:

  • Acron (Signore della Bianca Morte, domini: Morte, Autorità, Necromanzia)
  • Giano (Dio dal Doppio Volto, domini: Guerra, Morte, Autorità)
  • Primo Splendore (Il Principe dei Demoni, domini: Patto, Esoterismo, Inganno)