Felinidi

Razze - felinidi

Il Felinide è un essere libero. Nato, secondo il mito, dal popolo che adorava il Dio Lince tanto da assumerne la forma per concessione divina, esistono vari tipi di uomini-felini, per ognuna delle specie dell’animale (es. Uomini/donne-leone, Uomini/donne-gatto, Uomini/donne-pantere, ecc…).
Essi non hanno letteralmente le 7 vite del gatto, ma sono pieni di una innata energia e agilità, che permette loro di districarsi nelle situazioni più difficili, o di muoversi segretamente e silenziosamente in quelle pericolose.
Diffidenti di tutto e di tutti, essi sono particolarmente egoisti, e non faranno mai nulla senza averne nel breve tempo un ritorno. Inoltre per il felinide la propria salvezza vale più di qualsiasi oro e di qualsiasi legame.
La loro scaltrezza, però, è accompagnata da un fiero portamento ed una ipnotica eleganza nei movimenti.

Organizzazione politica e sociale

Il popolo dei felinidi vive normalmente in piccole comunità. Ogni comunità si aggrega in base alla specie del felino di cui è idealmente dicendente. Ma le comunità sono spesso nomadi, soprattutto da una foresta ad un’altra. I felinidi vivono insieme solo per opportunità, e mai per una vero senso di appartenenza.
La fedeltà ad un capo, come alla propria comunità, da parte di un felinide sarà sempre “relativa”.
A Novaluna vi sono piccole e grandi comunità di felinidi:

  • In Lucanìa vi sono le grandi comunità di Biancartiglio e Codanera.
  • A Treia i felinidi sono talmente integrati con gli umani che è possibile trovarli in molte delle sue città o piccoli villaggi. Vi sono però anche tante piccole comunità, tra cui la più grande è quella di GranGraffio.
  • A Medenina, presso il Golfo dei Pesci Morti nelle Colonie di Cardas, sono stanziate diverse tribù di Felinidi unite sotto il comando del potente Silet Ferrartiglio e di sua consorte Abalessa.

Religione

Il culto per i felinidi è qualcosa di esclusivamente personale e non condiviso. Le preghiere a Treenix, il Dio Lince, sono solitamente nascoste o interiori. I felinidi che viaggiano in zone ostili chiamano Treenix il Felino del Dio Padre o della Dea Madre, a seconda delle comunità che visitano. Quelli che vivono a Novaluna, ad esempio, spacciano la propria divinità come vicina a quella di Tessa o Suna o Nefyx, a seconda delle esigenze e sebbene non vi sia alcun legame tra la propria divinità e questi ultimi.

Altre razze

Sebbene diffidenti di tutte le razze, vi sono alcune che essi ignorano puntalmente, come quella degli elfi e dei nani, altre da cui i felinidi si tengo ben distanti, come quella degli Orchi, altre a cui danno normalmente la caccia, come i Goblin e i Rattidi, altre ancora contro cui sono scaturite delle vere e proprie guerre, come quella dei Draconici. Non vi è però, tranne nel caso dei Rattidi, un’attrazione o una repulsione innata verso una razza. Vi è invece l’eccessiva insolenza o l’eccessiva invadenza dell’altra specie nei confronti del felinide.

Elementi Distintivi in Gioco

Naso nero, baffi finti o disegnati. Opzionali: occhi con pupilla a fessura verticale, orecchie e coda, body-paint da felinide (es. striato o maculato).

Bonus Razza in Gioco

Bonus: Furtività -1PA, Valutare -1PA
Malus: Preghiera +2PA, Resistenza +1PA