ACRON

Dei - Acron

//Nuovo Dio dal 1114 a.T.

NELLA MORTE LA GIUSTA SENTENZA

Da “Il volere di Acron”.

Non vi è inganno nella morte, ma solo certezza.
Non vi è smarrimento nell’oscurità, ma solo potere.
Non vi è necessità di vendetta, ma di sola autorità.

Acron viene a noi per portare l’ordine perduto, per ristabilire l’equilibrio che possa garantire un nuovo Granduca al Trono.
Acron è la linfa per l’albero del nuovo futuro.

Laddove la vecchia Morte ha creato dissidio, il Dio creerà armonia.
Laddove nel passato c’era vergogna, ora vi sarà gloria e onore.
Laddove il Regno dei Morti era lontano dai Paradisi, esso diverrà un nuovo Paradiso.

STORIA RECENTE

Per più di mille anni la morte non è stato altro che un ricongiungersi alla natura. Le anime dei defunti, normalmente, rinascevano nel mondo in altre creature.

Nel 1114, però, il risveglio dei chierici portò con sé i nuovi adoratori del Regno dei morti. Non solo becchini o chierici dediti alle funzioni funerarie, ma anche nobili e membri importanti della società anno cominciato a seguire il nuovo culto, per cui “Non c’è vita senza Morte”.

EPITETI

La Bianca Ombra

SIMBOLOGIA

Un serpente (bianco, nero o dorato), a forma di lemniscata, che si mangia la coda.

DOMINI DI ACRON NEL CORRIDOIO

Morte

Non vi è inganno nella morte, ma solo certezza.
La morte e i suoi esseri fanno parte del futuro Regno di Acron. Siano garantite le funzioni funebri a tutti, per i fedeli di tutti gli Dei. Sia portato il non-morto al servizio di Acron, o sia distrutto per sempre.

Autorità

Non vi è necessità di vendetta, ma di sola autorità“.
Il vendetta di cui parla Acron è quella fine a sè stessa, unico scopo di vita della gente debole. Acron benedice l’autorità e l’autorevolezza dei suoi fedeli. La parola data sia onorata, i dignitari che vivono nel segno di Acron siano sempre rispettati. Mai nessuno infanghi il nome del Dio, e da esso verrà punito.

Necromanzia

Non vi è smarrimento nell’oscurità, ma solo potere.
Acron benedice chi utilizza i poteri più tenebrosi. Non solo concede ai suoi chierici i miracoli del Ritorno e della Morte, ma pone sotto la sua ala protettrice coloro che giovano dei poteri del Marchio Oscuro, quindi della Magia Oscura.